I link che seguono forniscono la collocazione della pagina attuale nella gerarchia di navigazione.

  • 1 Corinzi 12,4-7

    di Michel Charbonnier

    «Vi è diversità di doni, ma vi è un medesimo Spirito. Vi è diversità di ministeri, ma non v'è che un medesimo Signore. Vi è varietà di operazioni, ma non vi è che un medesimo Dio, il quale opera tutte le cose in tutti. Ora a ciascuno è data la manifestazione dello Spirito per il bene comune»
    I doni dello Spirito Santo ai/alle credenti sono concrete, tangibili, personali pillole di grazia di Dio che crescono dentro di noi per essere messe all’opera nella chiesa

    continua »

  • Luca 6,39

    di Michel Charbonnier

    «Poi disse loro anche una parabola: "Può un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso?"»
    Gesù, nel ricordare la nostra incapacità di fare la volontà di Dio, annuncia e incarna in sé la traboccante misericordia di Dio, ci invita ad essere suoi discepoli offrendoci una vita libera dalle tossiche conseguenze del giudizio umano, della vendetta e dell’egoismo, per scoprire che la vera libertà è nella misericordia

    continua »

  • 2 Pietro 3,14-15

    di Michel Charbonnier

    «Carissimi, fate in modo di essere trovati da lui immacolati e irreprensibili nella pace; e considerate che la pazienza del nostro Signore è per la vostra salvezza»
    L’apostolo Pietro si rivolge alla comunità cristiana delle origini, preoccupata dal ritardo del ritorno del Signore; invita anche noi oggi a ravvederci e a cambiare direzione

    continua »

  • Giobbe 19:25-26

    di Giuseppina Bagnato

    «Ma io so che il mio Redentore vive e che alla fine si leverà sulla polvere. Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, senza la mia carne vedrò Dio»
    Il libro di Giobbe è un libro di sfide, ma la peggiore è il momento in cui il credente deve fare i conti con il dolore e la sofferenza che vive e lo sommerge

    continua »

  • Geremia 23, 7-8

    di Giuseppina Bagnato

    «"Ecco, i giorni vengono", dice il Signore, "in cui non si dirà più: 'Per la vita del Signore che ha fatto uscire la casa d’Israele dal paese d' Egitto', ma molto più: 'Per la vita del Signore che ha fatto uscire e ha ricondotto il seme della casa d'Israele dalla terra del settentrione, e da tutte le altre terre dove erano dispersi lì ed essi abiteranno nella loro terra' "».
    Questa profezia parla di giorni in cui pensare al nostro rapporto con Dio e con la storia non come presenza sporadica e lontana, ma come una testimonianza del suo intervento nelle nostre vite

    continua »

Consulta le pagine