I link che seguono forniscono la collocazione della pagina attuale nella gerarchia di navigazione.

Sovranità e bontà di Dio

Ti loderò e racconterò le tue meraviglie: i verbi al futuro non debbono trarre in inganno; non significa che si voglia rimandare a un domani incerto la lode di Dio e la testimonianza. Ti loderò significa: voglio lodarti e proclamare la tua bontà tutti i giorni della mia vita, sempre. La musica, tratta da una recente raccolta francese, è vivace e briosa.

>Cl. Fraysse e A. Bergèse - B. Rostagno
1. Ti loderò, Signor, con tutto il cuor;
io racconterò le tue meraviglie,
la grande tua bontà.
Ti loderò, Signor, con tutto il cuor,
perché mi riempi di felicità.
Alleluia!
2. Chi crede nel Signor e spera in Lui sol
il grido salir farà dell'oppresso
che cerca libertà.
Chi crede nel Signor che sempre è fedel
conosce la forza che lo sosterrà.
Alleluia!
3. Cantiamo al Signor il liberator;
lodiamo colui che ha fatto fiorire
la nuova umanità.
Cantiamo al Signor: Egli è vincitor;
nessuno potrà sconfiggere il suo amor.
Alleluia!
(Salmo 9)