• Isaia 55, 11

    Isaia 55, 11

    di Paolo Ribet

    «La mia parola non torna a me a vuoto»
    Nella storia della prima evangelizzazione, subito dopo il 1848, c’è un fatto che mi è sempre rimasto impresso: i Valdesi seppero intraprendere l’opera di predicazione dell’Evangelo non solo con un’energia fino ad allora insospettabile, ma anche con profonda chiarezza teologica. Infatti, il Sinodo del 1855 votò un ordine del giorno che può portare ancora oggi un insegnamento profondo. In esso si affermava: «Il Sinodo, desiderando prevenire ogni malinteso sul carattere dell’opera di evangelizzazione fatta dalla Chiesa valdese, dichiara all’unanimità: il solo scopo della Chiesa valdese nell’annuncio del Vangelo fuori dal suo ambito è di obbedire all’ordine del Signore: “Predicate il Vangelo a ogni creatura” e di condurre le anime alla conoscenza e all’obbedienza di Gesù Cristo. Di conseguenza essa non ha alcuna pretesa d’imporre loro una forma ecclesiastica». 

    continua »

Consulta l'intero archivio »

Attività
I fuochi della libertà

I fuochi della libertà

di Pawel Gajewski

È consuetudine che la sera del 16 febbraio nei villaggi e nelle borgate delle Valli valdesi si accendano dei fuochi di gioia in ricordo della firma delle "Lettere Patenti" con le quali il Re Carlo Alberto concedeva per la prima volta nella storia del Piemonte i diritti civili alla minoranza valdese e, qualche giorno dopo, anche alla minoranza ebraica. Celebrare oggi quell'evento non vuol dire solo ricordare un momento del passato, ma soprattutto essere consapevoli che la libertà di coscienza è una delle libertà fondamentali di uno stato democratico come del resto viene anche affermato nella Carta costituzionale della Repubblica Italiana.

continua »

Attività
17 febbraio: una testimonianza per i diritti di tutti

17 febbraio: una testimonianza per i diritti di tutti

Il 17 febbraio, o la domenica più vicina, celebrando un solenne culto di ringraziamento, le chiese valdesi e metodiste ricordano il riconoscimento dei diritti civili e politici ai valdesi avvenuto nel 1848. Da diversi anni La Federazione delle Chiese evangeliche in Italia propone la settimana intorno al 17 febbraio come “Settimana della libertà”, durante la quale si promuovono incontri e iniziative di solidarietà con chi soffre per la mancanza di libertà religiosa o per la violazione dei diritti umani. In un breve video alcune persone appartenenti alle nostre chiese hanno risposto alla domanda "Che cosa è per te il 17 febbraio?"

continua »

Attività
Il fumetto? Un modo per ritrovare la curiosità di aprire la Bibbia

Il fumetto? Un modo per ritrovare la curiosità di aprire la Bibbia

di Roberto Davide Papini

«Spero che il 2017 (l’anniversario della Riforma protestante, ndr) sia l’occasione di rinnovare la nostra testimonianza anche attraverso nuovi albi di fumetti». L’auspicio arriva da Solange Weiss-Deaux, la pastora della Chiesa protestante unita di Angoulême. Per lei il rapporto tra fumetto ed evangelizzazione è importante, visto che ogni anno, a fine gennaio, la città francese di Angoulême (capoluogo della Charente) vive una full immersion di quattro giorni nel grande fumetto internazionale con uno dei più importanti festival mondiali di “Bande dessinée”. Centinaia di migliaia di persone raggiungono Angoulême per ammirare le mostre, gli stand degli editori e per incontrare autori di tutto il mondo. 

continua »

Comunicati stampa
Commissione mista beni culturali metodisti e valdesi

Commissione mista beni culturali metodisti e valdesi

Sul versante dell’attività legata al patrimonio culturale delle nostre chiese, prosegue e si intensifica la collaborazione tra il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) e la Tavola valdese. Giovedì 4 febbraio, si è riunita a Roma la Commissione mista per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali metodisti e valdesi. Tale incontro ha confermato l’intenzione del MiBACT a sostenere e condividere progetti non solo per la salvaguardia e la tutela del patrimonio culturale delle nostre chiese, ma anche per la valorizzazione e la fruizione pubblica di questo patrimonio in Italia.

continua »

Sinodo
Carola Tron moderatore della Mesa Valdense

Carola Tron moderatore della Mesa Valdense

Il LIII sinodo rioplatense si è concluso domenica 7 febbraio con una novità: la pastora Carola Tron è stata infatti eletta moderatore ed è la prima volta di una donna per le chiese valdesi sudamericane. Succede a Oscar Oudri, moderatore nei tre anni precedenti. Nel discorso di insediamento Carola Tron ha sottolineato che la priorità del suo mandato sarà il «lavoro in equipe, coinvolgendo il più alto numero possibile di membri di chiesa nelle varie decisioni.»

continua »

Evangelici e società
Accoglienza di migranti: il nuovo progetto della CSD a Milano

Accoglienza di migranti: il nuovo progetto della CSD a Milano

La Commissione sinodale per la diaconia (CSD), l'ente senza scopo di lucro che raccoglie, coordina e gestisce alcune strutture e servizi di accoglienza e impegno sociale delle chiese valdesi e metodiste sul territorio nazionale, ha avviato nel mese di gennaio un nuovo progetto del servizio "CSD Area migranti, richiedenti asilo e rifugiati", volto all'accoglienza di 14 migranti inviati dalla Prefettura di Milano. Il 13 gennaio sono stati accolti in una casa di Trezzano sul Naviglio i primi dieci richiedenti asilo mentre il 17 gennaio il secondo gruppo è stato ospitato in un appartamento a Milano.

continua »

Evangelici e società
Corridoi umanitari: giunta la prima famiglia siriana

Corridoi umanitari: giunta la prima famiglia siriana

Con un regolare volo di linea è giunta a Fiumicino la prima famiglia beneficiaria dei “corridoi umanitari”, il progetto della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia (FCEI), portato avanti in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio nel quadro del programma Mediterranean Hope (MH). Muniti di visto per motivi umanitari ottenuto dall’ambasciata italiana a Beirut, la famiglia siriana, scappata da Homs verso il nord del Libano tre anni fa, è stata accolta all’aeroporto di Roma dalle delegazioni delle due organizzazioni. La rubrica "Protestantesimo" del 14 febbraio p.v. (RAIDUE ore 01.00 circa) dedica un servizio su questo primo arrivo.

continua »

Personalia
Commiato alla sorella Febe

Commiato alla sorella Febe

In questi giorni, dopo lunga malattia, la sorella in fede Febe Cavazzuti Rossi, membro della chiesa metodista di Padova, si è spenta serenamente, circondata dai suoi cari, all'età di 85 anni. "La sua vita è stata segnata dalla malattia che l’ha bloccata nei movimenti; eppure, anche questa esperienza drammatica è stata vissuta con una serenità di fede che per molti di noi rimarrà come insegnamento importante" affermano nella comunità dove ne ricordano l'impegno come organista, predicatrice locale, animatrice dell’attività ecumenica, portatrice di una energia e di una testimonianza di fede.

continua »

Manifestazioni
Seminari sulla Riforma a Torino

Seminari sulla Riforma a Torino

In vista del Cinquecentesimo anniversario della Riforma ­– che si fa risalire simbolicamente al 31 ottobre 1517, momento dell’affissione delle 95 tesi di Lutero sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg –­ il Centro evangelico di cultura “Arturo Pascal” di Torino ha organizzato un ciclo di cinque seminari aventi per oggetto l’attualità della Riforma protestante. Principali destinatari di questi momenti formativi sono gli insegnanti di italiano, storia, filosofia e religione delle scuole secondarie di primo e secondo grado, ma gli incontri saranno aperti a chiunque sia interessato ad approfondire il tema della Riforma.

continua »

Attività
Diaconia comunitaria: la solidarietà sociale delle chiese locali

Diaconia comunitaria: la solidarietà sociale delle chiese locali

di Davide Paschetto

I progetti di Diaconia comunitaria sono interventi di solidarietà sociale che sorgono sul territorio per iniziativa delle chiese locali, dei circuiti e distretti per rispondere ai problemi di chi vive in condizioni disagiate, sia da un punto di vista economico che sociale. È una diaconia in continua evoluzione, in cui gli operatori, spesso volontari, agiscono in modi diversi, autonomamente o in collaborazione con altre iniziative, elaborando progetti specifici in base alle esigenze effettivamente riscontrate.

continua »