I link che seguono forniscono la collocazione della pagina attuale nella gerarchia di navigazione.

  • Isaia 42:6-7

    di Nicola Tedoldi

    Ecco il carcere come luogo di speranza, un versetto che ci promette un patto dove Dio stesso ci prenderà per mano e come figli e figlie ci condurrà alla libertà

    continua »

  • Atti 16:25-34

    di Nicola Tedoldi

    «Il carceriere disse: “Signori che debbo fare per essere salvato?”»
    Ecco il carcere come luogo di conversione. La parola che Paolo e Sila rivolgono al carceriere ci dice che ci può essere salvezza anche laddove non c’è libertà e che la salvezza passa attraverso una conversione.

    continua »

  • Matteo 25:36

    di Nicola Tedoldi

    «Fui in prigione e veniste a trovarmi».
    Siamo chiamati ad essere vicini a coloro che sono considerati inavvicinabili. Perché Gesù ci assicura che ogni visita ad un prigioniero sarà una visita fatta a Lui. Una visita con il Cristo sofferente, presente nel prigioniero che troveremo davanti.

    continua »

  • Ebrei 13:3

    di Nicola Tedoldi

    «Ricordatevi dei carcerati, come se foste in carcere con loro».
    Dio non dimentica nessuno dei suoi figli e vuole che anche noi non ce ne dimentichiamo

    continua »

  • Apocalisse 2:10

    di Nicola Tedoldi

    «Non temere quello che avrai da soffrire; ecco, il diavolo sta per cacciare alcuni di voi in prigione, per mettervi alla prova, e avrete una tribolazione per dieci giorni. Sii fedele fino alla morte e io ti darò la corona della vita
    Ecco il carcere come luogo della prova per la causa di Dio, che parla della storia di coloro che, anche oggi, vengono condannati e imprigionati a motivo della loro fede. Ma la Parola ci conforta: “non temere”!

    continua »

Consulta le pagine