Chiesa evangelica valdese - home page
sinodo dove trovarci otto per mille
Stampa questa paginaStampa questa pagina
IL CATECHISMO DI HEIDELBERG

il catechismo di HeidelbergUna delle iniziative più caratteristiche del movimento della riforma protestante fu l'introduzione dell'insegnamento catechetico nella vita ecclesiastica. Sotto forma di catechismo con domanda e risposta venivano esposti i documenti fondamentali della fede cristiana, i 10 Comandamenti, il Credo, il Padre nostro. Catechismi classici furono quelli di Lutero, il “piccolo catechismo” per i ragazzi e il “grande catechismo” per gli insegnanti e gli adulti, e di Calvino.

Originale come impostazione e come contenuto fu il catechismo pubblicato nel 1563 ad Heidelberg, capitale del Palatinato dove il principe elettore Federico III, sovrano dal 1559 al 1576, aveva aderito alla Riforma di impostazione calvinista. Redattori dell'opera furono due giovani teologi, Zaccaria Ursino e Caspar Oleviano.

Diviso in 52 sezioni, consta di 129 domande e risposte suddivise in tre sezioni:

la miseria morale dell'uomo (il peccato e le sue conseguenze), "la grandezza del mio peccato e della mia miseria";
la redenzione dell'uomo (in che modo Dio provvede in Cristo la salvezza; "come sono redento da tutti i miei peccati e dalla mia miseria";
la gratitudine dell'uomo salvato (in che modo chi è stato fatto oggetto della grazia della salvezza può dimostrarsene riconoscente a Dio); "come debbo essere grato a Dio di questa redenzione".
La scelta di 52 suddivisioni non è casuale ma dovuta al fatto che ogni domenica venisse letta e commentata una di queste durante il culto.
Diamo qui di seguito la lettura e il commento fatto dal pastore Emanuele Fiume durante i culti nella chiesa valdese di Roma via IV Novembre.
 
 

 

© 2009 Chiesa Evangelica Valdese